IM 70.3 Italy, niente e nessuno mi ha fermato stavolta

Eccomi di nuovo a piedi nudi sulla spiaggia, su quella spiaggia. Solita cuffia blu, solita gente, solita atmosfera, sono rilassato, i miei amici sono con me, la mia famiglia anche, ci siamo ormai.
Nuoto un pò prima dello start, l'acqua non è poi così fredda. Vado in zona partenza, dove trovo Carlo che mi stava cercando, arriva mia moglie e mio figlio, sempre presenti nei miei momenti importanti.
Nuoto
Suona la sirena del via, dopo un anno esatto. Lascio andare tutti, vado in acqua, stringo l'orologio, e magari se faccio partire il crono è anche  meglio.
Si deve correre un pò in acqua prima di arrivare a nuotare. Via, cominciamo a sbracciare. Manate, zampate, botte, ma sono dietro per fortuna, poca roba. Fino alla prima boa continua lo sfilarsi del gruppo, poi la fila si allunga e si allarga. Le boe non sono correttamente allineate, e sembrano infinitamente lontane una dall'altra.
Molta gente passa a sinistra proprio per questo disallineamento, accorciando il percorso, ma forse fanno bene loro, visto che a ogni boa io non traccio una linea dritta ma un continuo e lungo zigzag.
Finisce il primo tratto in deriva, si nuota verso nord. Anche questo sembra un tratto molto lungo.
Finalmente si gira verso riva. Comincio ad allungare un pò, passo sopra a un pò di gente, ma la direzione è vaga. Il problema in sostanza è stato questo zigzag. Superata una boa si continua grosso modo nella stessa traiettoria, ma alzando la testa si avvistava la successiva boa in un altra traiettoria, e  così via, fino alla fine. Ma veramente questo ritorno non finiva mai, le doppie boe che delimitavano il rientro nei fralngiflutti erano sempre molto lontane. La sensazione era quella di nuotare per troppo tempo, il ritmo era veloce, il respiro lo conferma, tengo duro e continuo, fino a quando penso che se continuo così arrivo già stanco fuori dall'acqua. Così è, infatti, ancor prima di finire a nuotare. Mi alzo in piedi e guardo il crono, 47:49.
Dico tra me e me, non è possibile, dove ho sbagliato?
Comincio a correre, Giancarlo mi urla che il giro era piu lungo di 1900m, quelle poche parole mi danno il conforto che cercavo. Non sono Phelp, ma contavo di uscire almeno sotto i 40min.
I miei supporter mi urlano e incitano, anche troppo, qualcuna tornerà a casa senza voce, entro in zona cambio, la testa gira, ma infilo i calzini, le scarpette, il casco, i gel, occhiali e anche i guanti, via, qui comincia la mia gara. Brant mentre salgo in bici mi urla, gli dico 'Aspetta qui, torno subito!'
Bike
Aran scalpita, non la trattengo.
Subito a tutta nel tratto cittadino, in posizione si comincia a viaggiare sui 38orari, forse un pò troppo.
Si curva e si esce dal centro, mangio una barretta con calma, quelli da poco sorpassati a tutta mi guardano incuriositi, gli sorrido. Acqua per madare giù quell'impasto papposo e via, sotto di nuovo a spingere.
Passiamo sull'asse attrezzato chiuso per intero per far passare noi, la pendenza in discesa è lieve, ma permette di pedalare a 48orari, ma dopo 6km il gioco finisce.
Si esce dall'autostrada e la salita poco dopo arriva. Il tratto fatto il giorno prima con Pietro Luigi Stefano e altri lo riconosco, spingo allora prima di arrivare alla salita. Da quel momento in poi è un continuo jòjò come dice un americana, passi tu passo io, ripassi tu ripasso io. Fa caldo e le borracce d'acqua non si bevono, si rovesciano sulla testa. Al ristoro si fa il pieno, e un lungo tratto rettilineo permette di recuperare il tempo perso in salita. Le gambe cominciano a pesare, si riprende l'asse attrezzato, si spinge ancora, ma il vento è contro, pochi km e si esce per il secondo giro, ancora jòjò.
Ancora il ristoro e ancora il tratto in discesa tutto dritto, si spinge, in pianura tra gli alberi il contakm è fisso sui 44orari, sto esagerando, lo so, ma non me ne frega niente. Prima di riprendere l'asse mangio la seconda barretta, bevo, si arriva in autostrada e si spinge ancora, controvento, in lieve salita, supero tanti ciclisti a una velocità a dir poco esagerata, guardo il crono, sto andando a 35orari, ma allora erano loro ad andare a 20 all'ora! Fatico molto ma me ne frego, non vedo l'ora di arrivare. Prendo l'ultima borraccia di sali e spingo per l'ultimo tratto autostradale. Si scende in città, curva a destra poi a sinistra, si passa di nuovo per il centro, la gente è aumentata e ti incita, le ruote a 42orari fanno un rumore che incute timore.
243 posizioni recuperate in classifica. Ho spinto tanto.
Corsa
Scendo dalla bici e i miei amici mi urlano ancora, che grandi sono stati! Arrivo in zona cambio che piango, nessuno lo vede, ho gli occhiali e il sudore si mescola alle lacrime, mia moglie è davanti alla mia postazione che mi aspetta, gli mando un bacio, aggancio la bici, sfilo le scarpe e metto le 'running', ho finito, ho già vinto!
Antonio mi riprende con la videocamera arroccato come un paparazzo, anche lui mi aspettava.
E' finita, ormai è finita, giro il numero e comincio a correre, ripeto ancora è finita e piango. Sul percorso incontro Stefano, piu contento nel vedermi che di finire la gara, Carlo ci sosteniamo a vicenda, credo di aver riconosciuto Marco Bucci che mi chiama per nome, alto circa due metri non poteva essere che lo svizzero! Ivo Collu visto in albergo, in bici e anche in corsa, scambiamo due chiacchiere e poi proseguo al mio ritmo (Ivo hai fatto un 70.3, hai fatto una gran gara!) Franchino sul bordo strada, Aldo Rock, Gianni, una coppia sconosciuta che ad ogni giro mi chiamavano per nome, i bambini, al primo giro mi fermo e bacio mia moglie, Antonio Brant è ancora li che mi riprende a ogni passaggio.
Primo bracciale, secondo bracciale, che corrispondono a primo ponte, secondo ponte. Arriva il terzo e ultimo giro, non ho il tempo al km, non me ne frega niente, ho solo il tempo totale, sto comunque sotto le 6 ore, allungo il passo dopo aver percorso l'ultima discesa del ponte, sul tratto di lungomare è un continuo sorpassare, arrivo al bivio dell'arrivo, stavolta giro a destra, metto la freccia ed entro in spiaggia, mia moglie e i miei amici sono tutti li, mio figlio mi prende per mano e corre insieme a me fino al traguardo. Lo speaker mi chiama 'Arriva anche Gianluca, che bello col figlio, Master Runners anche tu sei un finisher' Voci dicono che un certo Brant (grazie amico mio) ha detto il mio nick allo speaker, io lo avevo sentito ma non ci avevo creduto!
Due vinictori
Sto aspettando le foto del mio arrivo con mio figlio, noi due che voliamo in mezzo a due ali di gente che ci applaudiva! Ho ancora la pella d'oca!
Conosco dopo l'arrivo anche SemperAdamas (chiedo venia se al tuo dir 'Sono Francesca' ho detto Francesca? ...poi ho visto i capelli rossi e tutto è stato chiaro! :)) grandissima anche lei ad aver portato a termine questa grande impresa che in poche riescono a fare!
Un fine settimana pieno di emozioni, Luigi 'Magic' coi suoi boccoli di ferro, Loredana tanta grinta da vendere, Paolo Scotti anche lui finisher, Pietro la nostra guida turistica sul percorso, un omino della Varese Triathlon che mi ha salutato dicendomi di avermi visto da Guzzo, Alessio con una media a fine gara, Mario il giorno pregara, tutto perfetto...
o quasi tutto, il guastafeste stavolta l'ha fatta veramente grossa. Mentre io correvo i 21 km c'era qualcuno che mangiava a bordo strada alla faccia mia spaghetti alle vongole, sorseggiando un fresco e brinoso calice di vino bianco in compagnia della sua signora.
Ma questo lo voglio raccontare nel prossimo post, ora voglio godermi la mia ritrovata gioia, dopo tanto tempo giustizia è stata fatta, le tre medie bevute in compagnia dei miei amici stavolta avevano tutto un altro sapore.
Pescara 2012, IronMan 70.3 Italy, obiettivo distrutto, passo e chiudo.
Traguardo che dedico a mia moglie e a mio figlio

Commenti

  1. alla grande Giallù!!!!!!!!!!!!!!11

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alè ho spinto sempre, dall'inizio alla fine, nessuna riserva!

      Elimina
  2. Da ieri sarai IronMaster! il futuro è già pieno di emozioni forti che ti attendono...come quelle che abbiamo vissuto in questo weekend bellissimo che non dimenticherò mai. un gran piacere averti conosciuto, credo che io e te avevamo tanta voglia di riscatto prima dello start da essere un bel po' più motivati di tutti gli altri.
    al prossimo appuntamento Gianlù!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luì sei troppo un grande! Lo spritz la sera prima è stato l'asso vincente! A presto di sicuro!

      Elimina
  3. Ti manderei una foto di Hannibal Smith con un sigaro in bocca che dice:"ADORO I PIANI BEN RIUSCITI"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mauro 3 medie a fine gara, mancava solo il sigaro infatti!

      Elimina
  4. Ero io ero io e comunque, Svizzero a chi! io so de Roma!! zona boccea!
    Complimenti finisher!

    Io ho rimediato una bella caduta e dopo qualche km ho bucato... pero' son riuscito a finire ugualemte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco de boccea???? Ma va????
      Ma pensa te!!! Hai una determinazione che mettepaura, sei un grande... Svizzero!!!!! :D

      Elimina
  5. Risposte
    1. Alessà se me vede se mette paura!!! :D

      Elimina
    2. Se ti sfida digli che non ha le palle! (p0liticamente scorrettissima :-))

      Elimina
  6. prova superlativa, soprattutto nel tratto in bici! complimenti !
    alla faccia della poca voglia poche settimane fa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianlù dopo tanto aspettare i momenti neri si sono visti fortuna solo qualche settimana prima, poi tutto è passato, avevo il macete fra i denti stavolta!

      Elimina
  7. In bici Stefano t'ha dato 30 secondi, la prossima volta magna de meno e pedala de più.
    Sei stato un grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se lo dici tu Giancà vale doppio, ma lo so che me lo dici solo per farmi montare la testa per purgarmi poi la prossima volta!!!

      Elimina
  8. Gianluca sei davvero un grande atleta!!!Anzi un grande triatleta!!!Bravissimo e te lo dico con il cuore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Albè grazie di cuore a te amico mio :)

      Elimina
  9. voglio, anzi pretendo, la tua foto con dedica da tenere sul comodino (non quello di janco), e niente storie! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yò ma sei proprio sicuro di quello che dici?? Sai che risvegli la mattina!! :D

      Elimina
  10. E complimenti allora, complimenti davvero....
    Stavolta hai vinto per abbandono la sfida...
    Okkio pero' il distintivo ce l'hai ancora nel taschino....!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ciancicagnò, il distintivo ormai ce l'ho tatuato!!

      Elimina
  11. grande GRANDISSIMO!!!
    Hai vinto la tua sfida Gianlu, anzi, hai distrutto l'avversario!
    Racconto da pelle d'oca e l'arrivo con tuo figlio penso ti rimarrà stampato in testa per molto ma molto tempo... anzi, fino al tuo prox IRONMAN!!!
    BRAVO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diego stavolta ho raso al suolo tutto!!!
      Ora tocca a te, sei arrivato ormai, i riflettori cambiano palco!! Vai Guzzo, conquista la francia!!!!

      Elimina
  12. Grandissimo Master!! Gara e racconto da brividi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marco l'ho riletto anch'io piu di una volta, e me lo rileggerò per tanto tempo ancora credo! :)

      Elimina
  13. una anno,un anno sei andato avanti con sto cazzo di pescara! adesso piango xche' son felice x te che ce lhai fatta!grande gianlu,onore e merito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorè non citerò Pescara per i prossimi ...mesi, lo giuro!!
      Chissà se il prossimo anno la rifaranno... sempre a Pescara!!! :P

      Elimina
  14. Bravo Gianluca. Complimenti. Immagino la tua grande soddisfazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stè grandissima, sopratutto per aver fatto anche una buona gara, cosa che non credevo di riuscire a fare

      Elimina
  15. Bella fratello! Felice per te. T'aspetto qui per il 70.3 di phuket a dicembre... Che dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Karim non lo dico quello che voglio dirti, ma ti dico solo ...sarebbe troppo bello, Phuket però è un pò fuori mano :(

      Elimina
  16. Sei un grande Gianlu....Il tuo racconto mi ha fatto vivere in parte le tue emozioni.
    Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giusè il prossimo anno ti voglio al mio fianco, almeno in partenza! Forza ragazzo, la salita sta per finire!

      Elimina
  17. Grande resoconto per una gara superlativa. Hai emozionato me che ti ho letto, figurarsi cosa devi aver provato tu.
    L'arrivo con tuo figlio penso sia la medaglia più bella di tutte.
    Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Drugo grazie, ho tralasciato tante altre emozioni, quelle piu belle sono scritte anche nel mio cuore e per sempre, non vedo l'ora di vedere le foto dell'arrivo col mio piccolo finisher!! Grazie ancora :)

      Elimina
  18. vabbe stavolta te lo sei meritato: grande!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nino grazie, giuro non vi romperò più i maroni con Pescara! Giuro!!! Lo prometto!!! ...almeno sul blog, ma su twitter magari... :D

      Elimina
  19. Ce l'hai fatta Uomo e ricorda che è proprio dove raggiungi un traguardo agognato che inizia la prossima sfida.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca preparati alla prossima sfida insieme a noi, ne varrà la pena vedrai!!

      Elimina
  20. dobbiamo complimentarci reciprocamente per la gara di domenica, essendo stata una gara molto dura ( e anche più lunga di quella dichiarata): due considerazioni: nuoto decisamente più lungo di 200/300 mt; percorso in bici no draft non rispettato neanche dai prof (ti ricordo i miei dubbi su un percorso da fare 2 volte con 2000 ciclisti), sia fontana che de gasperi erano in gruppo (lo dico perchè mi hanno doppiato e in gruppo a 50 all'ora è tutto più semplice); queste gare mi ricordano gli olimpici dichiarati senza scia che nessuno rispettava fine anni 90: comunque sarà per la prossima.

    Carlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carlo io te li faccio i complimenti, preparare una gara del genere in 8 mesi da quasi zero non è da tutti, questo però ti dovrebbe far capire che sei solo uno sfaticato, con un pizzico d'impegno in più faresti cose impensabili, e Copertò avrebbe un rivale che non lo farebbe dormire la notte!! Dobbiamo organizzare un uscita prima di settembre in tre

      Elimina
    2. guarda se ti va, io e copertò andiamo il 15 luglio a fare i campionati italiani assoluti in provincia di treviso, stasera faremo l'iscrizione (faremo campeggio che è a due passi dala zona cambio), poi dopo tutti in ferie

      Elimina
  21. Ti rinnovo i miei complimenti Master per aver sconfitto il fantasma di un anno fa...
    Peccato solo per l'organizzazione a tratti pessima (leggete su fcz...) che ha rovinato a molti questa bella giornata di sport. Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frank grazie ancora, è stata molto strana questa cosa infatti, ma la colpa, se così possiamo chiamarla, si trova sempre nel mezzo, vedi le bici rubate, non c'è stato buonsenso in primis dagli atleti stessi, gli organizzatori da parte loro poi sono stati negligenti sopratutto nella zona cambio. Molto strana questa maleorganizzazione, molto strana...

      Elimina
  22. forse perchè ero lì l'anno scorso, sicuramente perchè ero lì anche stavolta..
    forse perchè un dispiacere immenso me l'hai fatto provare un anno fa nel vederti arrivare sconsolato, sicuramente perchè correrti a fianco in quei due mini-mini-tratti della tua impresa mi ha trasmesso la sensazione di quanto stessi provando:
    sprigionavi qualcosa di unico ed I RUNNERS in quel di Pescara, ma ancor + I RUNNERS per la seconda volta lì al tuo seguito, hanno saputo farne tesoro!
    Quest'anno il tutto era amplificato dalla copartecipazione del poco di buono della squadra, Carlo:
    aspettare i passaggi di entrambi è stato ancor + emozionante! E Carlo ha reso ancor + evento il 70.3 de I RUNNERS!
    Un grande evento RIUSCITO stavolta, per te, ma anche per lo scanzafatiche del gruppo!
    Le poche ore di sonno e la giornata infinita, sono state ricompensate da QUALCOSA.. Grazie di questo QUALCOSA Gianluca e Carlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Battè senza di voi non sarebbe stata la stessa cosa, e lo dico con il cuore in mano, siete troppo forti! Il prossimo anno voglio vedervi in gara!

      Elimina
  23. Mamma mia! Invidia.. bellissimo post e grandi emozioni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca grazie, ho ancora i brividi oggi :)

      Elimina
  24. Brividi a pensare al tuo arrivo.....mi è venuta la pelle d'oca.

    Sarà una foto che ferma un attimo che per tutta la vita tu e tuo figlio condividerete.

    BRAVO!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corrà anche Lorenzo sta aspettando la foto d'arrivo :) Grazie!

      Elimina
  25. mamma mia che emozioni e che brividi ....fantastico e grande gianluca , sei stato perfetto !!!!!!!!!!!!!!!
    leggendo questo post mi hai fatto venir voglia di...........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lello grazie, la voglia ormai ce l'hai da tempo, devi solo partire, con un compagno di merende (mbtr) poi tutto è piu facile! ;)

      Elimina
  26. :D lo so che ti ha fatto strano!
    Ti ho riconosciuto subito e, come avevo promesso, sono venuta a farti un saluto molto volentieri.
    Ti sarò sembrata una matta invasata, ma ero ancora su di giri per essere arrivata e arrivata bene :D
    Complimenti, Gianlù! Hai una bella famiglia, ti sei tolto una bella soddisfazione ed ora sei IronMasterRunner!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franceeee!!!! Dopo che ho realizzato che eri tu volevo abbracciarti e sollevarti stile Rocky quando vince contro Drago!!! Hai fatto un impresa, la rossa volante da domenica sei tu ormai!! A presto irongirl!

      Elimina
  27. Mi stavi per far piangere di nuovo !! Grande Gianluca, sabato ho visto nei tuoi occhi e in quelli di Luigi la grinta del leone...

    Solo che Luigi aveva anche la criniera :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabato eravamo tutti dei leoni, solo che delle volte ce ne dimentichiamo! Domenica lo abbiamo dimostrato tutti!

      Elimina
    2. Pietro sei una gran persona, sono stato veramente contento di averti conosciuto, il nostro navigatore!
      Luigi aveva anche gli artigli se è per questo, ma non pensare che tu sei stato un gattino, sei stato un grande leone anche tu Piè!!!

      Elimina
  28. Gianlu tutto quello che volevo dirti ho provato a dirtelo quando mi hai superato di corsa, ma non sono riuscito a trovare le parole e mi sono fermato a "non te ferma più nessuno!"
    E in quel momento stavi volando, in ogni senso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stè quando correvo stavo pensando a cosa avrebbe potuto fermarmi, a chi, a che, quando mi hai chiamato e mi hai detto così mi hai dato una carica che neanche immagini! La gioia di sapere che comunque sarei arrivato al traguardo mi ha letteralmente spinto al traguardo senza un minimo di fatica, ora sono un mezzo ironman strafelice :)

      Elimina
  29. GRANDEGIANLUCAMITICO!!!!!
    Giustizia e' fatta. Altro tipo di lacrime stavolta.
    Grande, cazzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco una gioia grande arrivare finalmente a quel fottuto traguardo! :)

      Elimina
  30. Grande Gianlù, giustizia è stata fatta, ne ero sicuro,ti è mancato quel caffè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco grazie, in effetti ripensandoci non ho bevuto caffè ne il giorno prima ne la mattina della gara.
      Giancà me ne deve uno, ma non lo avrei preso ne sabato ne domenica da lui, lo rispetto troppo :)

      Elimina
  31. Complimenti per il risultato, sei stato grande!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domè in bici ti ho pensato a quante volte avevi tu pedalato su quella strada, un giorno ci faremo un giro insieme, ma me devi aspettà però!!!!

      Elimina
  32. Te lo sei meritato ed è stata una gran gara! Bravo Master, è stato un piacere averti incontrato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolo grazie, ma perdonami. Il piacere è tutto mio! :)

      Elimina
  33. COMPLIMENTI! ragazzo,ti sei ripreso quello che la sfortuna ti aveva tolto.. COMPLIMENTI!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrè la lunga attesa è stata pienamente premiata! A volte dobbiamo aspettare tanto ma poi ne vale la pena ;) grazie!

      Elimina
  34. Sei stato semplicemente fantastico ti meriti questo successo anche per la bella persona che dimostri sempre di essere,non ti comporti da protagonista ma sei in ogni momento uno di noi e per questo che sentiamo questo tuo successo come anche un pò nostro.
    Bravo ancora bravo ,per gli abbracci la prossima volta che ti incontro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Max troppo buono, le tue parole mi rendono molto felice, sono veramente contento di questo, ma il merito è anche il vostro, da soli non si è nulla, solo un immagine riflessa in uno specchio. Grazie fratè, ti devo un abbraccione! :)

      Elimina
  35. Complimenti per il racconto emozionante, ti sei preso la tua rivincita!!!

    RispondiElimina
  36. Vale grazie, dopo tanto ho raggiunto quello che vole o, ora riposo e poi un altro obiettivo pronto che si chiama Munchen Marathon! ;)

    RispondiElimina
  37. Leggo solo ora (sono un po' indietro...), complimenti Gianluca!
    Le lacrime al secondo cambio dicono tutto: la nostra vittoria è arrivare al traguardo :)

    Ora per premio ti aspetto a Belvedere :D

    RispondiElimina
  38. Bruno perchè no?
    Anche se penso che non ho scelta quest'anno, la coast to coast mi aspetta aimè! ;)
    Grazie caro! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora è fatta: il 05.08 mattina ti fai unanuotata, nel pomeriggio una pedalata, la ser corri la Stravelvedere, e sei bell'e ponto p Pescara! :D

      Elimina
  39. GRANDISSIMO...racconto da pelle d'oca, il finale con Lorè poi...non ha prezzo!

    RispondiElimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi